Microbiologia-header-2016

PDFDepliant_rischi igienici sanitari 2016

download_materiali_button

La microbiologia alimentare rappresenta un settore di studio fondamentale per garantire la sicurezza igienico-sanitaria per il consumatore in un alimento.

L’Unione Europea, con il Reg 2073/2005 e sue successive modifiche, ha, per questo, definito dei criteri microbiologici di sicurezza alimentare e di igiene di processo, per alcuni microrganismi patogeni pericolosi per l’uomo e per certe categorie di prodotto, che devono essere rispettati in fase di lavorazione, trasformazione, vendita e distribuzione. Il continuo scambio di materie prime di origine vegetale e animale permette di anno in anno l’aumento della schiera di patogeni che diventano pericolosi per l’uomo e che devono essere tenuti sottocontrollo in tutta la filiera alimentare. Il criterio microbiologico, secondo il Reg UE 2073/2005, definisce l’accettabilità di un prodotto, di una partita di prodotti alimentari o di un processo, in base all’assenza, alla presenza o al numero di microrganismi presenti e/o in base alla quantità delle relative tossine/metaboliti per unità di massa, volume, area o partita. Vengono così definiti dei limiti che talvolta, purtroppo, non possono essere correttamente verificati.

L’evento proposto si propone di affrontare i rischi biologici esistenti, sia conosciuti che emergenti, nel settore alimentare, sia dal punto di vista tecnico-scientifico che di applicazione normativa, cercando di portare alla luce delle soluzioni concrete da mettere in atto nel controllo produttivo che possano essere efficaci, efficienti e attendibili. Nel pomeriggio si riferiranno esperienze di microbiologia predittiva e infine una tavola rotonda prenderà in esame le contraddizioni che emergono nei capitolati d’appalto quando si verificano delle conformità e come ci si può difendere.

Giovedì 14 aprile Programma

8.30
Registrazione dei partecipanti

9.15
Introduzione
Luca Simone Cocolin, Università di Torino

9.30
Rischi biologici emergenti I: i parassiti
Ezio Ferroglio, Università di Torino

9.50
Rischi biologici emergenti II: i virus
Franco Ruggeri, Università di Torino

10.30
Break

10.10
Nuove opportunità analitiche in microbiologia alimentare
Luca Simone Cocolin, Università di Torino

10.30
Discussione con i partecipanti

10.45
Pausa

11.00
Dai limiti microbici ai criteri di sicurezza: il ruolo delle cariche microbiche in igiene degli alimenti
Valerio Giaccone, Università di Padova

11.45
Il quadro normativo di riferimento e le responsabilità penali
Neva Monari, Avvocati per l’Impresa, Vincenzo Pacileo, Sostituto procuratore della repubblica presso il Tribunale di Torino

12.15
Il laboratorio ufficiale dalla validazione dei metodi all’interpretazione dei risultati
Silvia Gallina , Istituto Zooprofilattico Piemonte Liguria e Valle d’Aosta

12.40
Discussione con i partecipanti

13.15
Pausa pranzo

14:00
Approcci alla microbiologia predittiva: metodologia e strumenti pratici per l’esecuzione di challenge test
Alberto Bellio, Istituto Zooprofilattico Piemonte Liguria e Valle d’Aosta

14:30
Tavola rotonda : conseguenze pratiche e giuridiche delle non conformità
Teodora Uva, Avvocati per l’Impresa
Luisa Amiotti, studio Legale Amiotti
Simonetta Riva , medico veterinario libero professionista
Poggi Mauro, biologo libero professionista

17:15
Test di valutazione ECM


Note organizzative

Il seminario è accreditato dal Ministero della Salute (Università di Torino – Provider Ateneo ID 173 – codice di riferimento 173-155256) è da diritto a 7 crediti ECM per le seguenti figure professionali: medico chirurgo (igiene degli alimenti e della nutrizione, microbiologia e virologia, igiene epidemiologia e sanità pubblica), medico veterinario, biologo, chimico, dietista, tecnico della prevenzione, tecnico sanitario di laboratorio biomedico.

Il seminario è accreditato:

  • dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Tecnologi Alimentari (OTAN) per 7 crediti formativi
  • dalla Federazione Ordini Dottori Agronomi e Forestali Piemonte e Valle d’Aosta per                
  • dall’Ordine dei Chimici Piemonte e Valle d’Aosta per (in attesa) formativi

La partecipazione al seminario prevede una quota di iscrizione:

  • € 130,00 + IVA (22%)                              
  • € 100.00 per enti pubblici

Hanno diritto al 10% di sconto gli iscritti:

all’Ordine dei Tecnologi Alimentari Regione Piemonte Valle d’Aosta, Lombardia, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria e Molise, all’Ordine dei Chimici del Piemonte e Valle d’Aosta, al Collegio degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati di Torino e Aosta e Savona, al Collegio Interprovinciale Periti Agrari AL AT CN TO AO, Vercelli e Biella, agli Ordini Dottori Agronomi e Forestali Piemonte e Valle d’Aosta, all’Ordine dei Veterinari della provincia di Cuneo.

 

PDFDepliant_rischi igienici sanitari 2016

download_materiali_button

 

Categories: EVENTI 2016, NEWS
  • ADMIN TOOLS